Stai Leggendo
GABRIELLA CHIARAPPA:una business woman di successo

 

GABRIELLA CHIARAPPA:
una business woman di successo

Gabriella Chiarappa è una brillante fashion manager, giornalista, conduttrice e fondatrice di un’organizzazione che promuove il valore del made in Italy a tutto tondo, l’agenzia “Le Salon de la Mode” oltre a garantire lo sviluppo e il posizionamento di un brand è considerato il format più glamour d’Italia nell’organizzazione degli eventi. Gabriella Chiarappa è una delle manager più note, dall’animo semplice e  gentile,  capofila di una nuova generazione di donne top manager dalle idee forti ed innovative.

Grazie al suo talento è alla guida di aziende nazionali e internazionali.

Nel suo curriculum c’è tutto quello che una donna colta e ambiziosa possa desiderare: inviata stampa, intervistatrice e conduttrice, top manager, esperta in comunicazione e coordinatrice per le Camere di Commercio Estere e Confesercenti per l’internazionalizzazione. Cosa, sopra tutto, l’ha portata a diventare la persona che è oggi?
La volontà di vivere con passione ed entusiasmo tutte le cose che faccio, in primis cerco di documentarmi sempre, sono un’assetata del sapere, adoro ascoltare chi ha esperienza di vita, leggere e non dare mai nulla per scontato, penso sempre che il bello deve ancora venire…sono una sognatrice che ama trasformare i propri sogni in realtà.

Com’è nata la sua passione per il mondo del fashion e in particolare, per il comparto del lusso?
Sinceramente penso da bambina, le mie radici appartengono ad una famiglia umile e di grandi valori, mia nonna era una grande sarta, bravissima, mio padre un’artista poliedrico e zio pittore. Poi nel lavoro è stato un caso anche se in realtà credo che era scritto in una pergamena segreta. La verità è che le cose accadono quando le desideri realmente ma con rispetto e non con pretesa. Sono stata catapultata in un’accademia di moda e poi …oggi sono qui a parlarne con Lei e non solo di questo.

Da giornalista mi ha colpito la sua voglia di comunicare e la sua visione innovativa sulle dinamiche del mercato planetario. “Think global, act local” è infatti la sintesi del suo atteggiamento, citando l’accademico polacco Zygmunt Bauman. Potrebbe commentarci questa visione e spiegarci quali sono le azioni attraverso cui cerca di realizzarla?
Per poter ottenere dei grandi risultati bisogna avere una visione globale delle cose ma l’azione deve essere mirata per poter raggiungere un obiettivo.

 

Ha intervistato celebrità internazionali fra le quali Bob Sinclar, David Guetta, Gary Duran e Isabeli Fontana, Lola Lennox.  Mi incuriosisce sapere qual è la conversazione, o il personaggio, che più le è rimasto nel cuore, e perché?
Sinceramente ho trovato in ognuno di loro qualcosa di speciale, ma due di loro, per motivi diversi mi hanno colpito in modo particolarmente. Bob Sinclar è una persona fantastica, un vero gentleman, gentile e molto disponibile al dialogo, ecco lui è la testimonianza reale che colui che vive di notte non è uno sballato ma tutt’altro. 

Con il suo team de Le Salon de la Mode, causa pandemia vi siete fermati con la realizzazione degli eventi, i quali sono stati sempre identificati come eventi di successo, come con “ Excellence The elegant Business” a Milano. Quando pensate di riiniziare ad organizzarli?
Sinceramente presto, sarà come sempre una sorpresa che non lascerà nulla al caso. La mia forza è di poter contare su uno staff valido, costituito da professionisti del settore, personalmente adoro assaporare l’idea e  l’organizzazione di un viaggio tra le eccellenze, “un salotto dove la magia delle arti si fonde con le opportunità di nuovi mercati per il made in Italy ”. Siamo decisamente pronti per ripartire e con la volontà di sorprendere ed incantare.

Ho avuto modo di conoscerla negli ultimi mesi e la mia idea è limpida: una manager di alto livello, con la testa sulle spalle, che non scenderebbe mai a compromessi. Molto professionale e gentile, non è   assolutamente scontato incontrare una persona umile e sensibile in un mondo legato troppo spesso alla mera esteriorità. Perché paillettes e lustrini a parte, a fare la differenza è sempre l’anima. Non crede?
Non solo lo credo, ma confermo che un’anima bella può trasformare tutto che ci circonda, io credo nella gentilezza, nella bontà d’animo e nel porgere la mano al prossimo. Vede nessuno è perfetto, tanto meno penso di esserlo io, ma so di essere onesta, leale è di certo sono una persona sincera che ama le cose semplici della vita. “Regalare un sorriso a chi ne ha bisogno, portare a casa un animale abbandonato e prendersene cura, essere gentili con il prossimo, sorridere alla vita, non farsi condizionare da nessuno, la semplicità, tutto questo per me è il vero lusso”.

In qualità di referente moda di varie realtà internazionali, quali sono le opportunità d’inserimento all’estero per piccole e medie imprese nel settore?
Proprio di recente con la Confesercenti per l’internazionalizzazione abbiamo stretto un accordo di grande importanza con la COFOCE Messico organismo istituzionale che si occupa del commercio con l’estero rivolto a tutti i settori.  La stretta di accordo tra Confesercenti per l’internazionalizzazione e Cofoce, rappresenta un punto di forza di grande supporto per le aziende italiane, per l’aperura di nuovi mercati anche in virtù del trattato di libero scambio in vigore tra Messico Stati Uniti e Canada ed in previsione del trattato di libero scambio tra Messico e unione Europea che è in attesa di approvazione per l’eliminazione di tutti i dazi. Elemento rassicurante ed incentivante per il made Made in Italy

Per poter ottenere dei grandi risultati bisogna avere una visione globale delle cose ma l’azione deve essere mirata per poter raggiungere un obiettivo.”

Leggi Anche
Hiroko-Huchida

Un aspetto interessante della sua personalità è pure la positività. Sta curando egregiamente una rubrica sul Pensiero Positivo, da tempo sul settimanale “Tutto”. Secondo lei quanto incide questo aspetto sulle dinamiche della nostra vita? Una persona positiva è davvero capace di invertire e dirigere anche il corso di avvenimenti o situazioni negative?
Quanto incide… il 100%, guardi non vorrei esagerare pronunciando percentuali ma secondo me è un aspetto fondamentale. Personalmente sono convinta che la nostra mente sia un contenitore di risorse infinite di potere, ma il problema è che dobbiamo imparare a riconoscerlo e ad usarlo. Molto spesso non ci conosciamo così bene, questa filosofia ci aiuta anche a comprendere meglio quello che sono le proprie potenzialità. Ci pensi quante volte durante la nostra giornata pensiamo alle soluzioni o alle opportunità o alla fortuna che abbiamo nell’avere qualcosa, in realtà sono più le volte in realtà in cui ci lamentiamo… Se invece la giornata la iniziassimo con il sorriso ma parlo di quello interiore ed essere grati per tutto ciò che abbiamo, le garantisco che tutto migliorerà di giorno in giorno.

In qualità di referente moda di varie realtà internazionali, quali sono le opportunità d’inserimento all’estero per piccole e medie imprese nel settore?
Sembra strano ma nonostante questo periodo, di recente con la Camera di Cooperazione italo Araba abbiamo stretto un accordo di grande importanza con un’organizzazione attiva in Qatar da ben 13 anni. La referente dell’obiettivo è Laura Bertuccioli, una manager molto nota in questi Paesi, per aver conquistato la fiducia delle più importanti Holding del luogo. Questa è una grande garanzia per Noi e per le aziende italiane che si rivolgono a noi. Inoltre abbiamo stretto una collaborazione con Simest per aiutare le aziende a usufruire dei fondi di finanziamento (in alcuni casi a fondo perduto).  Ci tengo, inoltre, a precisare che fare business in questi Paesi non è così semplice, se non si hanno contatti consolidati in loco.

Perché ci invita a seguire il suo modo di pensare alla positività?
Semplice perché può davvero migliorare la vita di ognuno di noi, io ne sono la testimonianza. Vede io credo ci sia davvero tanto bisogno di divulgare questa filosofia di pensiero. Viviamo in un’era davvero problematica, piena di rabbia e violenza. Ho deciso di dare un messaggio diverso. Quello che il bene porta il bene. Una filosofia che migliora la nostra vita e quella degli altri, perché tutto diventa contagioso.  Questa è la mia più grande mission oggi. Io mi auguro che arrivi al cuore delle persone il mio messaggio, pieno di energia positiva e di speranza. Regaliamo più sorrisi, non costano nulla e valgono più di quello che si possa pensare.

Un suo desiderio?
Non smettere mai di sognare (perché i sogni diventino realtà)

Intervista a cura di:
Patrizia Rocchi Furlan

Quale è la tua reazione?
Dubbioso
0
Felice
0
In Love
5
No comment
0
Triste
0

© 2021 Fashion Life Magazine. All Rights Reserved.

Scorri verso l'alto