Stai Leggendo
ES’GIVIEN L’innovazione nel fashion bello e buono

 

ES’GIVIEN
L’innovazione nel fashion bello e buono

E S ’ G I V I E N non è solo un marchio, ma un nome, un progetto che vuole “guardare oltre”, nato dall’idea di tre sorelle di Verona: Gaia, Vivilla e Nives. Una filosofia di vita, ereditata da nonna Celestina, che ha saputo trasmettere e trasferire il concetto di tradizione. Con professionalità diverse, dal marketing alla psicologia, dalla comunicazione al design, le tre sorelle mettono in gioco le loro competenze e le loro passioni creando un progetto innovativo ed ambizioso. Questo il loro sogno, ora divenuto realtà, come scritto in ogni loro creazione.
Un background comune, l’abilità artigianale e lo spirito imprenditoriale ereditati dalla famiglia insieme alla preziosa collaborazione con realtà artigianali locali, forniscono le basi per conquistare rapidamente uno spazio solido e riconoscibile nel fashion system contemporaneo.
Oggi abbiamo il piacere di incontrale per scoprire qualcosa in più della loro filosofia aziendale.

es'givien

Come nascono le vostre creazioni?
Nascono grazie alle 3P: passione, perseveranza e tanta pazienza che ci permette di declinare ed interpretare le esigenze di ogni donna nelle nostre creazioni, sempre minimal e pensate ‘da donne per le donne’.

La vostra filosofia del ‘fashion bello e buono’ come ha affrontato il periodo covid? 
#ilfashionbelloebuono ci ha spronate dal primo giorno in cui, a causa di questa indicibile pandemia, ci siamo trovati tutti ‘capovolti’ o meglio dire ‘rinchiusi’ dentro mura che non eravamo abituati a frequentare con tale costanza. E da lì è nato il progetto #Madeinitaly4italy a favore della riconversione delle nostre risorse per produrre un bene in quel momento di prima necessità: le primissime mascherine. Realizzate con grande tempestività e motivazione in un momento di carenza totale in tutto il sistema sociale e sanitario italiano. Da qui la produzione e poi donazione di migliaia di mascherine a sale d’attesa, Rsa e centri socio-sanitari oltre che a privati cittadini che si ordinassero la loro ES-mask sul nostro e-commerce (contribuendo solamente alla spesa della spedizione attraverso corriere espresso presso la propria abitazione). Un’idea e una vera reciprocità che ha voluto portare un contributo tangibile in un momento così complesso (la prima fase della pandemia in pieno lockdown) quando tutti eravamo increduli, sgomenti e spesso incapaci di pensare la svolta impellente e necessaria su tutti i fronti.

Quali sono state le fonti d’ispirazione per la nuova collezione Fall/Winter 21/22?
La collezione FW21/22 si è ispirata ai contrasti quindi non solo al classico total-black by E S ’ G I V I E N, ma al bianco e il nero, i due colori in massimo contrasto. Due opposti, anche metafora di due veri opposti della vita, fatta di momenti bianchi ma anche neri, nei quali grazie alle ‘3P’ possiamo superare ogni prova: passione, ‘perseveranza’ e ‘pazienza’! Questo il motto in E S ’ G I V I E N, dopo l’anno covid. E così dopo un 2020 molto particolare non avevamo più i mezzi toni. Ecco dunque un ES’GIVIEN collection totally B&W, ricca di materiali derivanti dal riciclo di plastiche post-consumer e post-industrial con resine a basso spreco d’acqua così come di filati classici, high quality, interamente made in Italy. Una collezione che dagli opposti vuole prendere il volo verso un 2022 eccelso. Noi ci crediamo. 

es'givien

In quale donna si identifica il brand?
Una donna che sempre di più vive la sua contemporaneità da attrice-protagonista nella vita privata e lavorativa. Una donna che vive giorno e sera, senza bisogno di fronzoli, con pragmaticità e amore per sé stessa e quello ha scelto di indossare (sia a casa in Smart-working come in ufficio o al parco con i bimbi). Una donna che sa mixare materiali di alta qualità e materiali tecnici con un file-rouge: la sostenibilità dei materiali, processi e servizi come il vero made in Italy contemporaneo sa fare!

Più volte, avete lanciato appelli di sensibilizzazione per la tutela del made in Italy, in questa occasione quale sarà? 
In primis il nostro ‘Comunicato paradosso: moda della sostenibilità o sostenibilità vera della moda’? Con questo comunicato abbiamo voluto parlare di un tema chiave: basta green-washing e via invece a progetti, step e reti vere a favore della sostenibilità e circolarità d’impresa. Una sostenibilità che in primis pensa a non esternalizzare intere produzioni a scapito del nostro made in Italy, da sempre fonte vera di ricerca, qualità, valore e innovazione continua. Questo il primo messaggio per i clienti finali, per i buyer e anche per la politica. Pensiamo a come salvaguardare il nostro Paese con le sue produzioni prima che esse chiudano definitivamente i battenti, rischio di estinzione.

“E S ’ G I V I E N”, la forza delle donne come la vive e come la trasmette? 
La vive ‘da donne per le donne’, ossia progetti che si occupino di donne con passati e trascorsi complessi. Vedi in primis i progetti attivati con Nosotras Onlus per contrastare le mutilazioni genitali femminili (MGF) e la violenza di genere o le violazioni dei diritti umani. Queste le campagne che amiamo portare avanti per e con le donne, sempre e comunque! Perché la moda sia un acceleratore e un facile divulgatore di messaggi importanti e positivi come questi.

La pandemia ha rivoluzionato e cambiato il sistema moda, con quali conseguenze per il made in Italy?
Ebbene sì, l’ha rivoluzionato e pensiamo segnato nel profondo. La prima conseguenza è quella di tornare a ridare valore a quello che abbiamo, al made in Italy, al prodotto-Km 0, come amiamo dire in ES’GIVIEN.

Una visione del mondo moda che si sposta sempre più nella panoramica e-commerce, qual è il vostro pensiero a riguardo?
L’e-commerce è il futuro. Il futuro è nell’e-commerce.
Noi ci siamo addentrate in questo mondo, da ben prima del “covid”, anche se ora serve ancor di più e con chiarezza e qualità rafforzare ed affinare la fidelizzazione di ogni cliente che ci segue e vede online; e questo perché l’e-commerce sia sempre di più un servizio ‘ad hoc’ che da fisico diventa phygital (ossia con i criteri e la ‘tangibilità’ della presenza ma in realtà online)

Leggi Anche
Lo stilista Rocco Barocco e la modella Olga Kent

es'givien

Photo MAURO MANCIOPPI, LUCA PENTOLINI

Model LARISA TAFILI

Collection E S ’ G I V I E N FW21/22

Quale è la tua reazione?
Dubbioso
0
Felice
0
In Love
2
No comment
0
Triste
0
Sfoglia commenti (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2021 Fashion Life Magazine. All Rights Reserved.

Scorri verso l'alto